Playing The Game

ideata da Paolo Branca

Playing The Game è una piattaforma nata per incentivare il potenziale creativo ed innovativo del videogioco. Playing The Game è stata fondata da Paolo Branca (aka VjVISUALOOP).
Il primo evento di Playing The Game si svolgerà a Milano il prossimo 27-28 Ottobre 2012, nell’ambito di IF - Immagina il Futuro, iniziativa promossa da Provincia di Milano e Camera di Commercio.
La manifestazione, articolata in diverse aree tematiche, sarà interamente focalizzata sul tema del videogioco.


Scropri le numerose iniziative di Playing The Game →



Se si immagina un evento a tema videoludico, si penserà subito a pixel, joysticks e schermi al LED, ma le suggestioni estetiche esercitate dal videogioco non si esauriscono nel tecnologico mondo digitale, ma possono superarlo, dando spazio ad esiti del tutto inaspettati.
Per questo Playing The Game vuole essere un percorso attraverso il quale instaurare una relazione molto stretta con il pubblico, fornendo una vasta gamma di materiali di supporto atti ad analizzare e meglio comprendere quanto proposto.
Particolare rilievo sarà attribuito al carattere interattivo e multimediale del progetto, con l’occasione, da parte del fruitore, di essere coinvolto in prima persona in un’esperienza innovativa ed avvincente.



La nostra epoca, caratterizzata dall’incremento delle comunicazioni, dei viaggi e delle migrazioni, si basa su uno scenario globalizzato fra oriente e occidente.
Il videogioco, medium sviluppatosi su principi mercantili e d’intrattenimento, rispecchia pienamente la nostra epoca globale, la sua ascesa sta determinando profondi mutamenti culturali.
In particolare i videogiochi hanno radicalmente trasformato la realtà culturale delle nuove generazioni, diventato una delle più diffuse attività ricreative.

Più recentemente il videogioco é stato interessato da una serie di trasformazioni, che gli hanno permesso d’intercettare i gusti di un nuovo e più ampio pubblico.
A questa fase ne sta facendo seguito un’altra, innescata da nuove modalità di fruizione del medium.
Queste novità, in un contesto di crisi economica e contrazione dei consumi, hanno prodotto nel nostro paese l’aumento delle realtà produttive dedicate a questa forma d’intrattenimento.
Oggi il videogioco é un universo complesso e ricco di sfaccettature, la cui indagine costituisce la ragion d’essere di Playing The Game.

Per realizzare questo obbiettivo Playing The Game si articola in tre aree espositive:

  1. Indie Games. Dedicata alla promozione e divulgazione della cultura dei videogiochi indipendenti: include una selezione di titoli indie internazionali di recente produzione, liberamente giocabili durante i due giorni della manifestazione.
  2. Game Art. Percorso espositivo articolato in una serie di opere frutto del lavoro di talenti emergenti di diverse nazionalità.
    Una mostra multimediale focalizzata sul lavoro di giovani artisti, le cui opere sono consapevolmente contaminate da suggestioni videoludiche; ovvero nelle quali si riscontrano linguaggi e tematiche proprie dell’immaginario videoludico.
    La finalità di questa mostra é porre l’attenzione sull’influsso esercitato dal nuovo medium nel campo della cultura contemporanea e nello specifico evidenziare l’emergere di una creatività artistica transnazionale.
  3. Home Brew. Un’insieme di 12 postazioni di gioco pensato per offrire la fruizione di un filone videoludico poco noto, quello dello sviluppo su piattaforme del passato come Atari 2600, Intellivision, Colecovision, Commodore 64, MSX, NES, Dreamcast ed altre ancora.

Ampio spazio sarà infine dedicato ad incontri e dibattici, con la partecipazione di designer, docenti, sviluppatori di videogiochi ed artisti.



Playing The Game si pone l’obbiettivo di attivare una rete di strette relazioni fra i soggetti che a livello italiano lavorano sui temi trattati dall’evento, allo scopo di creare nuove sinergie atte alla realizzazione d’innovativi progetti multimediali.
Playing The Game svilupperà contatti con aziende e testate online e offline dedicate al tema del videogioco, del life-style, dell’arte e della cultura. Diffonderà materiale testuale ed audiovisivo prodotto prima e durante l’evento, inerente la cultura videoludica, l’arte e l’interattività.



Per approfondire:

Playing The Game Facebook;
Playing The Game Google+;
Playing The Game Twitter;
Playing The Game Vimeo;
Playing The Game Youtube.

Sito ufficiale di Playing The Game →

Work licensed under Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License
Paolo Branca, VjVISUALOOP: DISCLAIMER & COOKIES POLICY